mercoledì 26 dicembre 2012

RISOTTO ALLA RAPA E GORGONZOLA

E' una ricetta molto semplice ma di grande qualità ed originale per un insolito risotto.
Un primo in onore della Rapa rossa, non molto conosciuta e bistrattata da molti.
Lo ho proposto diverse volte nelle mie cene, perchè per me si è trattato una vera 
e propria folgorazione a livello di gusto e colore.


Ingredienti per 4 persone:
-  400 gr. di riso Carnaroli
-  2 rape 
-  una noce di burro
-  300 gr. di gorgonzola dolce
-  mezzo bicchiere di vino bianco secco
-  200 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
-  pepe 

Preparazione della ricetta:
Prepariamo un brodo vegetale con del sedano ,carota, cipolla e metà delle rape tritate, facciamolo bollire per una mezz'oretta e poi filtriamolo, ottenendo un brodo colorato dalla rapa.
Devo essere sincero, le rape le ho trovate già lessate in un comune market, semplicemente per comodità.
Bene, detto questo, taglio al coltello le due rape lessate e le passo al tritaverdure.
Ora nella pentola dove cuocerà il riso, mettiamo la noce di burro, due cucchiai di rapa tritata, facciamo sciogliere il burro e uniamo il riso, lo facciamo tostare a secco per un paio di minuti poi aggiungiamo il vino e facciamo evaporare. Iniziamo ad aggiungere il brodo ma facendolo passare attraverso un colino con la rapa, in modo che rilasci sapori e colori (come nella foto). Quindi proseguiamo con la cottura, unendo il brodo a mano a mano che si consuma. Poco prima della fine cottura aggiungere trequarti di gorgonzola e mantecare.
Non rimane altro che impiattare. 
Io ho usato un coppapasta quadrato. Riempire il coppapasta pressando delicatamente e poi sfilarlo, guarnire con del gorgonzola a pezzi, del pepe macinato fresco e del parmigiano reggiano.


Tempo indicativo di preparazione:30 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 20 minuti
Tempo totale della ricetta: 50 minuti


Tre soli ingredienti il riso Carnaroli, un buon gorgonzola dolce
e delle rape rosse.
Questo è un passaggio fondamentale
perchè il brodo filtrato attraverso la rapa,
fa assumere al risotto il caratteristico colore rosso porpora
 e il sapore della rapa.

sabato 22 dicembre 2012

FETTUCCINE AI FUNGHI CON GORGONZOLA E MASCARPONE SU UNA CIALDA DI PARMIGIANO

Queste fettuccine ai funghi non sono le solite con i funghi, ma i funghi sono nell'impasto.
E' già tempo di accantonare le insalate estive per fare posto a questo appetibile piatto di fettuccine, nato dall'esigenza di dover consumare 
una confezione di mascarpone  e del gorgonzola.
Una ricetta semplice ma di gusto, i tempi di cottura sono brevi 
quindi può essere un piatto preparato in pochissimi minuti.




Ingredienti per 4 persone:
Per le fettuccine:
-  500 gr. di farina 00
-  5 uova
-  acqua quanto basta
-  300 gr. di funghi misti
Per il condimento
-  150 gr. di gorgonzola piccante
-  150 gr. di mascarpone
-  mezzo bicchiere di latte
-  50 gr. di burro
-  200 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
-  pepe 

Preparazione della ricetta:
Prendete un padellino antiaderente del diametro di circa 15 cm. Scaldatela sul fuoco e quando è ben calda cospargere uniformemente con uno strato di parmigiano. Aspettate che si sciolga e con una paletta staccatela  dalla padella e mettetela su una ciotola capovolta per creare la forma del cestino.

Per la pasta:
Stracuocere in  olio e uno spicchio di aglio che poi toglierete, i funghi. Quando sono cotti frullarli.
Una volta preparato l'impasto,( unendo il mixer di funghi),  secondo le più classiche regole,  con la macchina, iniziate dallo spessore massimo e riducete piano piano, poi sulla seconda ma lasciando la fettuccina finale abbastanza erta.
In una padella grande fare sciogliere la noce di burro e unirvi prima il gorgonzola e poi il mascarpone e quando tutto si sarà  sciolto unire il latte e spolverare con il pepe macinato.
Scolare la pasta e mantecarla nella padella aggiungendo acqua di cottura o latte. Lasciatela piuttosto liquida, perchè la pasta all'uovo assorbe i liquidi.
Spolverare con il parmigiano e pepe macinato

Tempo indicativo di preparazione:25minuti
Tempo indicativo per la cottura: 10 minuti
Tempo totale della ricetta: 35 minuti





venerdì 14 dicembre 2012

FILETTO DI MANZO AL GORGONZOLA

Questa ricettina è per tutti gli amici carnivori e adatta per le serate fredde.
Un filetto gustoso, saporito per chi ama i sapori decisi senza compromessi.
Gorgonzola e pere: un raffinatissimo secondo piatto, adatto a d essere servito per le occasioni speciali.
Come dice il detto:
Non far sapere al contadino quanto è buono il formaggio con le pere!!

Ingredienti per 4 persone:
-  4 filetti monoporzione
-  2 pere williams
-  grammi 250 di gorgonzola dolce
-  mezzo bicchiere di panna
-  burro
-  pepe rosa

Preparazione della ricetta:
Sbucciare le pere  a spicchi e friggerle in una padella con una noce di burro.
Togliere le pere e nella stessa padella con una noce di burro cuocere i filetti per cinque minuti per parte poi bagnare con del brandy, lasciare sfumare e tenere in caldo.
In un pentolino a fuoco basso fare sciogliere la metà della gorgonzola e la panna insieme.
Riaccendere la padella con la carne e unirci la salsa al gorgonzola e le pere,
Impiattare il filetto al centro e versare sopra la salsa, un giro di pepe rosa e guarnire con dei pezzi interi di gorgonzola e le pere.

Tempo indicativo di preparazione:10minuti
Tempo indicativo per la cottura: 15 minuti
Tempo totale della ricetta: 25 minuti



Come sempre per la riuscita di un buon piatto gli ingredienti devono essere di primissima qualità

sabato 8 dicembre 2012

PASSATELLI MARCHIGIANI ASCIUTTI AI PORCINI

La famiglia di mia moglie è marchigiana ed è tanto golosa dei cappelletti ma specialmente dei Passateli in brodo, e neanche a me dispiacciono.
Ma la mia passione per la cucina mi ha spinto a prepararli in maniera "asciutta", come dicono loro.
Io li adoro "asciutti" e li preparo in vari modi, anche con il pesce, ma avendo a disposizione questo bene della natura, quale il Porcino, ho approfittato per fare questo piatto.



Ingredienti per 4 persone:

-  Funghi porcini
-  1 aglio
-  olio
-  pepe
-  prezzemolo
-  peperoncino fresco 

Per i Passatelli:
-  4 uova
-  gr.150 di parmigiano
-  gr.160 di pan grattato possibilmente a mano
- gr. 20 di farina
-  noce moscata
-  scorza di limone grattuggiata

Preparazione dei passatelli:
Fare una fontana con il pangrattato , la farina, le uova, il parmigiano, sale pepe e la noce moscata e infine con la scorza di  limone.
Ora impastare dolcemente tenendo l'impasto morbido, nel caso ci fosse bisogno aggiungere un filo di acqua.
Facciamo riposare l'impasto per una mezzora.


Preparazione della ricetta:

Ora ci sono vari modi per fare i passatelli, dall' apposito ferro, al tritacarne o all'immancabile schiacciapatate, io ho usato quest'ultimo.
Schiacciare a piccole dosi e tagliate con la punta del coltello. versateli nel brodo bollente e cuocete per circa 5 minuti.
In una padella mettere dell'olio extra vergine, in maniera generosa, uno spicchio di aglio poco prezzemolo e dei pezzi di peperoncino fresco e rosolare. Togliere l'aglio e fare cuocere i dadini di porcini precedentemente tagliati, per pochissimi minuti, senza sfaldarli. FINITO!!!!
Cuocere i passatelli in un brodo vegetale, scolare a cottura preferita e mantecare la pasta nella padella , lontano dai fornelli. 
Impiattare con un giro di olio una macinata di pepe fresco e del prezzemolo.


Tempo indicativo di preparazione:20 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 5 minuti
Tempo totale della ricetta: 35 minuti

I PASSATELLI sono un piatto della cucina Marchigiana, ma presente anche in altre regioni.
E' un piatto molto gradito, sia per il sapore dato dal formaggio presente nell'impasto, sia per la particolare morbidezza.



giovedì 6 dicembre 2012

LA MIA CARBONARA

 Se ne è discusso per anni se la "carbonara" si faccia con il guanciale o con la pancetta, con la cipolla o l'aglio. Non si arriverà mai alla risposta, perchè la ricetta originale non è mai esistita.
Qui presento la mia "carbonara" semplice e tradizionale.
Gli ingredienti che uso la pancetta tesa, l'aglio ed infine rigorosamente il pecorino romano, grattugiato a mano e chiaramente le uva fresche.
Inoltre preferisco al pasta all'uovo, come il tonnarello o lo spaghetto alla chitarra, perchè la cremina si avvolge alla pasta stessa.




Ingredienti per 4 persone:
-  gr.400 di pasta
-  4 uova
-  3 fette di pancetta tesa
-  pecorino romano
-  olio
-  pepe

Preparazione della ricetta:
In una ciotola di vetro, che conterrà la pasta,  sbattete le uova insieme a del pecorino e del pepe macinato al momento. NON AGGIUNGETE SALE. Amalgamate il tutto.
In una padella rosolate l'aglio con l'olio ed eliminatelo aggiungete la pancetta tesa a dadini e coloratela, senza farla indurire ed annerire.
Lessare la pasta in acqua con pochissimo sale e scolatela al dente.
Mantecare la pasta nella padella con l'olio e la pancetta per qualche minuto e versare la pasta nella ciotola di vetro.
Ora mescolate delicatamente ma in una maniera rapida affinchè tutti gli ingredienti si amalgamano tra di loro formando la famosa cremina.
Impiattare facendo un nido di pasta guarnendo con la pancetta e del pecorino a pioggia ed infine una generosa macinata di pepe.

Tempo indicativo di preparazione:5 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 12 minuti
Tempo totale della ricetta: 17 minuti


Il ROMANO doc, non lo ammetterà mai, ma sembrerebbe che i soldati Americani,
amalgamando i loro ingredienti più cari, uova e pancetta, abbiano dato lo spunto.

In tutto il mondo servono questo popolare piatto della cucina romana, facile da eseguire, ma altrettanto facile da preparare male.
Una pasta alla carbonara come Dio comanda deve essere cremosa e i tuorlo deve essere appena coagulato.







venerdì 30 novembre 2012

TROCCOLI ALLA GRICIA CON I CARCIOFI

E' il periodo adatto per una bella "Gricia", un piatto della tradizione laziale e antica ricetta romana.
Io l'ho rivisitata aggiungendo un ingrediente tipico romano: il carciofo e una pasta pugliese: i Troccoli.
Per questo di tipo di ricetta trovo i Troccoli ideali.


Ingredienti per 4 persone:
-  gr. 400 di Troccoli
-  gr. 200 di guanciale
-  3 carciofi
-  200 gr. di pecorino romano
-  aglio
-  sale e pepe


Preparazione della ricetta:
Soffriggete uno spicchio di aglio in una padella con dell'olio, togliere l'aglio e dorare i cubetti di guanciale, senza farli annerire, quindi toglierli dalla padelle e tenerli da parte.
Pulite i carciofi tenendoli nell'acqua acidula. Tagliarli a julienne, asciugarli e cuocerli nella stessa padella del guanciale aggiungendo un pò di olio. Fateli andare a fuoco vivace per pochi minuti.
Ora cuocere i Troccoli in abbondante acqua salata , scolarli e mantecarli nella padella aggiungendo dell'acqua di cottura. Impiattare con abbondante pecorino romano grattuggiato al momento e una spolverata di pepe nero.



Tempo indicativo di preparazione:8 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 15 minuti
Tempo totale della ricetta:23 minuti

Pochissimi ingredienti per questa ricetta romana

A questo punto il guanciale e i carciofi sono pronti per la mantecatura  dei Troccoli

giovedì 29 novembre 2012

CRESPELLE FARCITE


Le crespelle  ripiene  sono una preparazione classica che piace a tutti. 
Semplice, veloce e davvero versatile. 
Le crespelle si possono addirittura preparare il giorno prima e
 poi metterle in forno.


Questi sono gli ingredienti di queste crespelle
ma che possono variare a secondo del vostro gusto

Le crespelle come si presentano prima di metterle in forno

Ingredienti per 4 persone:
- 4 uova
- 600 gr. di broccoletti
- 100 gr. di farina
- 240 gr. di latte
- 160 gr di stracchino
- 6 fette di prosciutto cotto
- 1 spicchio d’aglio
- olio extravergine d’oliva q.b.
- peperoncino
- sale q.b.
Descrizione della preparazione:
Pulire e lavate i broccoletti. Tagliarli a pezzetti e fateli cuocere in una padella in cui avrete scaldato un po’ di olio e uno spicchio di aglio schiacciato. Spolverare di sale e aggiungete peperoncino. Cuocete per una decina di minuti e raffreddare. Nel frattempo in una ciotola sbattete le uova con la farina e un pizzico di sale.
Prendete una parte di broccoletti e tritateli finemente al coltello. Uniteli alle uova, aggiungete il latte e mescolate.
Scaldate una padella per crespelle, ungetela leggermente di olio e quando è ben calda versate un mestolo del composto di uova. Ruotate la padella per distribuire bene la pastella e fatela cuocere per 2-3 minuti su un lato. Poi con l’aiuto di una spatola rigirate la crespella sull’altro lato e fatela cuocere ancora un minuto.
Su ogni crespella ponete quindi una fetta di prosciutto cotto, un po’ dei rimanenti broccoletti e lo stracchino tagliato a cubetti. Arrotolate le crespelle a forma di cannolo e mettetele in una pirofila da forno. Cospargete la superficie con parmigiano grattugiato e scaldate le crespelle in forno fino a far sciogliere il formaggio (circa 15 minuti 200°). Servitele ben calde corspargendo a piacere con del formaggio stagionato a scaglie.
Nella versione con il radicchio:
Scaldare delle foglie di radicchio in una padella con una noce di burro. Togliere le foglie e appassire del radicchio tritato sempre con una noce di burro.
Versate nel composto della crespella il radicchio tritato e fare la crespella. Stendere la foglia di radicchio sulla crespella e aggiungere dei fiocchi di gorgonzola. Usare lo stesso procedimento della crespella sopracitata. 

Tempo indicativo preparazione: 30 minuti.

mercoledì 28 novembre 2012

STRANGOZZI UBRIACHI


Questo piatti ci fa subito pensare: " Perchè sono a dieta?"
E' un piatto che rispolvero ogni anno in questo periodo, 
perchè il vino novello è il principe in questa stagione,
 anche se in questo caso ho usato del Brunello del 2010!!
Semplice e gustosa questa ricetta porta sulla nostra tavola tutto il profumo del vino rosso.
Questi Strangozzi, con il loro carattere forte 
nel sapore e nel colore, 
sono un perfetto esempio della cucina autunnale.



Ingredienti per 4 persone:
-  500 gr. di Strangozzi al vino rosso
-  mezza bottiglia di vino rosso
-  3 salsicce
-  aglio
-  200 ml. di panna
-  2 etti di pecorino
-  pepe 
-  olio
-  pepe

Preparazione della ricetta:
Far soffriggere l'aglio nell'olio per pochi minuti e poi toglierlo. A fuco bassissimo aggiungere le salsicce sbriciolate, appena si saranno colorate aggiungere il vino rosso e farlo evaporare lentamente quindi spegniamo il fuoco e aggiungiamo la panna.
Scoliamo gli strangozzi e li mantechiamo nella padella. Impiattiamo aggiungendo del pecorino romano grattuggiato al momento e una spolverata di pepe.


Tempo indicativo di preparazione:15 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 22 minuti
Tempo totale della ricetta: 37 minuti



Un ottimo motivo per non iniziare una dieta


La padella è ancora fumante...ed il vino rosso è evaporato lasciando tutto l'aroma nelle salsicce.
Non rimane altro che aggiungere la panna.




E' questo il nome dato in Umbria alla pasta acqua e farina.
La bontà di questa pasta resta tra la più antica di questa zona.
Si tratta di un impasto povero, in quanto non contempla delle uova.
Questo tipo di pasta prevede una maggiore fatica: infatti, mancando le uova che servono a legare la farina, l'impasto deve essere piuttosto consistente e quasi duro.