mercoledì 31 ottobre 2012

HAMBURGER DI MELANZANA

C'è sempre qualcuno che ha voglia di Hamburger, ma che non può o non vuole mangiare carne.
Perchè non preparare un piatto vegetariano?
 Una valida alternativa che si può preparare in casa.
Io ho usato la melanzana come ingrediente base, per avere il mio Hamburger vegetariano, 
bello, buono, goloso e originale.



Ingredienti per 4 persone:
-  3 Melanzane nere 
-   20 Pomodori pachino
-  100 gr. di ricotta di pecora
-  ! piccola mozzarella di bufala
-  120 gr. di parmigiano grattugiato
-  olio da friggere
-  basilico
-  olio
-  pepe

Preparazione della ricetta:

Prepariamo le cialde di parmigiano:
Mettete sul fuoco un padellino antiaderente di circa 20 cm. di diametro e lasciatela scaldare.
Quando la padella è calda cospargete il fondo con del parmigiano. Non si devono vedere buchi.
Dopo pochi secondi la superficie diventa dorata. Mentre cambia colore con una spatola di plastica staccatela dal fondo e spegnete il fuoco e mettetela su una piccola bottiglia  rovesciata per dargli la forma. Lasciatela raffreddare.
Prepariamo i pachino e le melanzane  in forno:
Foderiamo la teglia del forno con carta da forno, sopra ci mettiamo i pachino con un giro di olio, delle foglie di basilico e un pizzico di sale. Li inforniamo in forno caldo per 20 minuti a 180 gradi.
Pelare le melanzane e tenere una parte della buccia. Tagliamole in quattro pezzi e le condiamo con sale ed olio e le avvolgiamo nella carte alluminio e le mettiamo in forno insieme ai pachino per una trentina di minuti. 
Controllate che la melanzana si sia cotta, quindi la tagliamo al coltello e la ripassiamo in padella con aglio e olio per dargli più sapore per pochi minuti.
Lasciamo raffreddare e mettiamo in una ciotola, le melanzane, la ricotta, il parmigiano il tuorlo d' uovo e del basilico ora amalgamiamo tutti gli ingredienti. Prendiamo un coppapasta e sul fondo stendiamo un velo di pangrattato ( possibilmente macinato grossolanamente) e riempirlo con l'impasto di melanzana( deve avere un altezza consistente di almeno 4-5 centimetri)  e ancora sopra  e di lato il pangrattato, dopo aver tolto il coppapasta.
Mentre lasciamo riposare l' hamburger, tagliamo a Julienne la buccia della melanzana e la tuffiamo nell'olio bollente, pochissimi minuti, la scoliamo e la saliamo.
Non rimane che friggere i nostri hamburger, in un caldissimo olio di semi, aiutandosi con un mestolo di versare sulla parte superiore l'olio. Quando saranno dorati scolarli , asciugarli e salarli.
Riprendiamo la teglia con la carta da forno mettendoci gli hamburger con sopra due fettine di bufala e tutti gli altri ingredienti precedentemente preparati, per pochi minuti, fino a quando la bufala si sarà sciolta.
Impiattare con 5 pachino a cerchio sopra l'hamburger con la julienne, guarniamo con la cialda del basilico e del pesto di basilico.

Tempo indicativo di preparazione:15 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 25 minuti
Tempo totale della ricetta: 40 minuti




Come preparare le cialde di parmigiano in due foto

La padella deve essere rigorosamente
antiaderente.
Adagiamo la cialda sulla nostra forma
e aspettiamo che indurisca




I più classici degli ingredienti mediterranei


Pomodori pachino appassiti in forno con olio e basilico



L' Hamburger di melanzana avvolto dal pangrattato, come si presenta prima di essere fritto nell'olio di semi.



martedì 23 ottobre 2012

PORCINI, AGLIO, OLIO E PREZZEMOLO

E' stata la giornata adatta, forse per caso o parentela....e qualcuno ti accompagna
 e ti svela il luogo magico.
Così ci siamo alzati presto e ci siamo ritrovati nel bosco marchigiano.
Andar per funghi non è farsi una passeggiata, innanzitutto ci vuole passione e pazienza e 
muniti di coltellino e un cestino di vimini, per far diventare una domenica qualunque 
in una domenica indimenticabile.
Per me, i funghi quelli buoni, sono solo i porcini...
e poi quando ti accorgi che ci sono solo porcini......!!!
  

Ecco i porcini puliti e spazzolati pronti per essere tagliati

Dare il giusto spessore per avere la consistenza giusta al momento della cottura

Non rimane altro che mettere in padella queste delizie

Ingredienti per 4 persone:
-  2 funghi porcini
-  prezzemolo
-  olio
-  pepe

Preparazione della ricetta:
Pulire i funghi con una pezzetta umida dai residui di terra, tenendo il gambo attaccato.
Mettere il fungo sottosopra e iniziare ad affettarlo. La consistenza è importante ne troppo fine ne troppe grosse. 
Mettere dell'olio extra vergine di oliva, con uno spicchio di aglio e peperoncino a pezzi, fare insaporire l'olio e fare soffriggere le fettine di porcino, da ambo le parti per un minuto per parte.
Servire i porcini caldissimi e solo ora condire con sale un filo di olio prezzemolo e del pepe macinato. 
Una squisitezza.

Tempo indicativo di preparazione:5 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 5 minuti
Tempo totale della ricetta: 10 minuti


Tutto è iniziato da queste meravigliose colline marchigiane, 
che si ammiravano dalla mia finestra dell'agriturismo.


E adesso il mio freezer è pieno di queste meraviglie.



FETTUCCINE AI PORCINI

SUA MAESTA' "IL PORCINO"
Averli portati a casa, direttamente dalle Marche, e pulirli subito, è stato come un rito.
Un regalo della natura , che, come un paradosso mi dispiaceva tagliarli e cucinarli, 
ma che meritavano di essere vissuti più a lungo.






Ingredienti per 4 persone:
-  600 gr. di fettuccine all'uovo
-  Funghi porcini
-  1 aglio
-  olio
-  pepe
-  prezzemolo
-  peperoncino fresco 

Preparazione della ricetta:
In una padella mettere dell'olio extra vergine, in maniera generosa, uno spicchio di aglio poco prezzemolo e dei pezzi di peperoncino fresco e rosolare. Togliere l'aglio e fare cuocere i dadini di porcini precedentemente tagliati, per pochissimi minuti, senza sfaldarli. FINITO!!!!
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolare a cottura preferita e mantecare la pasta nella padella , lontano dai fornelli. 
Impiattare con un giro di olio una macinata di pepe fresco e del prezzemolo.


Tempo indicativo di preparazione:5 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 15 minuti
Tempo totale della ricetta: 20 minuti
Grazie a pochissimi ingredienti, ma di notevole qualità,
realizziamo un piatto profumatissimo


Il profumo che si sprigiona dalla padella è intensissimo  e
le fettuccine  all'uovo lo assorbe tutto.





 Ecco come si presentavano
 prima della pulizia....



...ed eccoli pronti per essere tagliati, a seconda della preparazione.
In questo caso erano tanti, quindi quelli che non ho consumato, li ho congelati 
per altre appetitose cene.

domenica 21 ottobre 2012

MEDAGLIONE DI SALMONE AL PEPE VERDE

La carne del salmone si sposa bene con un sapore più deciso come il pepe verde in grani.
Una soluzione di un piatto delicato, ma non troppo, la consistenza morbida della carne si abbina con quello della panna e del pepe.
 Ne è venuto fuori un piccolo peccato di gola, ma che ci aiuterà a vivere con meno tristezza.



Ingredienti per 4 persone:
-  10 gr. di burro
-  1 cucchiaio di cognac
-  1 scalogno
-  panna da cucina
-  pepe verde
-  olio
-  pepe
-  salvia e rosmarino

Preparazione della ricetta:
Legare i tranci di salmone formando un medaglione, con dello spago da cucina.
In una padella fate rosolare lo scalogno nella noce di burro e poi toglierlo. Aggiungere il cognac, tenendo la padella lontana dal fuoco, far evaporare ed aggiungere la panna e circa la metà del pepe verde e due cucchiai di acqua calda. Schiacciate il pepe verde e cuocere per pochissimi minuti, aggiungete il resto del pepe verde e spegnete.
In una padella antiaderente scaldate un filo di olio con la salvia e il rosmarino e cuocere il salmone da ambo le parti per pochi minuti, ora a fuoco bassissimo versare la salsa  e mantecare. 
Non rimane altro che impiattare e servire caldo.



Tempo indicativo di preparazione:5 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 15 minuti
Tempo totale della ricetta: 20 minuti










giovedì 18 ottobre 2012

BAVETTE ALLA PUTTANESCA

Forse è meglio soprassedere sull'origine del nome assegnatogli nel tempo, a questa fantastico piatto.
E' inutile presentare questo piatto diffuso
 nel Lazio e in Campania, ma direi "mediterraneo",
perchè racchiude tutti gli ingredienti tipici, quali:
le alici, i capperi, le olive e i pachino.
Finito nel dimenticatoio, io lo ripropongo così.



Ingredienti per 4 persone:
-  400 gr. di bavette
-  1 manciata di olive nere
-  300 gr. di tonno sott'olio
-  1 manciata di capperi
-  10 pachino
-  5 alici sott'olio
-  prezzemolo
-  olio
-  pepe

Preparazione della ricetta:
Semplicissimo da far paura.
Far soffriggere n una padella  uno spicchio di aglio in un filo di olio e toglierlo.
Aggiungere le alici e appena si sono sfaldate mettete i pachino tagliati a metà e soffriggere per du minuti.
Adesso aggiungere la maggior parte delle olive e i capperi tagliati al coltello e subito dopo il tonno. Rosolare per pochissimi minuti ora aggiungere le olive e i capperi interi e una manciata di prezzemolo.
Scolare la pasta e mantecarla fuori dai fornelli. 
Ora impiattare e condire con prezzemolo e pepe fresco e un giro di olio. 
Buona quanto semplice

Tempo indicativo di preparazione:5 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 15 minuti
Tempo totale della ricetta: 20 minuti




Dalle origini molto colorate ecco a voi la storia di uno dei piatti forti della tradizione campana.


Le origini di questa preparazione trovano diverse interpretazioni, Da “ Napoli a tavola” (Naples at table) di Arthur Schwartz, ed. Harper Collins Pgg. 164: 

[...] Per quanto riguarda la sua origine etimologica, (il termine puttanesca) è stato oggetto degli sforzi di immaginazione di molti studiosi, che hanno tentato in ogni modo di trovare la soluzione all’enigma. Alcuni dicono che il nome di questa ricetta derivò, all’inizio del secolo, dal proprietario di una casa di appuntamenti nei Quartieri Spagnoli, che era solito rifocillare i propri ospiti con questo piatto, sfruttandone la rapidità e facilità di preparazione. Altri fanno riferimento agli indumenti intimi delle ragazze della casa che, per attirare e allettare l’occhio del cliente, indossavano probabilmente biancheria di ogni tipo, di colori vistosi e ricca di promettenti trasparenze. I tanti colori di questo abbigliamento si ritroverebbero nell’omonima salsa: il verde del prezzemolo, il rosso dei pomodori,il viola scuro delle olive, il grigio-verde dei capperi, la tinta granato dei peperoncini. 

Altri sostengono che l’origine del nome sia da attribuire alla fantasia di una ragazza di vita Yvette la Francese , che si ispirò alle proprie origini provenzali. Yvette, probabilmente, non era dotata solo di fantasia, ma anche di senso dell’umorismo e di un’ironia alquanto caustica, che forse sfruttò per celebrare, attraverso il nome di questo piatto, la professione più antica del mondo.[...] 

lunedì 15 ottobre 2012

LE "MIE" CIABATTE


Fare il pane può diventare un attività che rilascia tranquillità e ci offre la capacità di usare le nostre mani per creare qualcosa di fantastico.
Rischiando di non  riuscire a rinunciarci più.
Adoro impastare e spesso faccio le pizze e il pane ciabatta è quello che preferisco.
Provateci!!!! E scoprirete che fare il pane è divertente e pieno di soddisfazioni.
Basta aprire il forno e tutto il profumo del pane invaderà la vostra cucina.
E allora!!!!   Tiriamoci su le maniche e iniziamo ad impastare



I miei scrigni

Gorgonzola, carciofini e olive

Prosciutto crudo e Brie

Bufala, carciofini, tonno e olive


Ingredienti per 6 persone:
Per il poolish:
-  300 gr. di farina 00
-  300 gr. di acqua 
-  8 gr. di lievito di birra

Per l'impasto:
-  600 gr. di farina00
-  375 gr. do acqua
-  9 gr. di lievito di birra
-  10 gr. di miele
-  20 gr. di sale
-  due manciate di semola per spianare l'impasto

Preparazione della ricetta:
 Per il Poolish fate sciogliere il lievito con acqua tiepida, aggiungere la farina setacciata e impastare, senza formare dei grumi.
Lasciate lievitare  per circa 120 minuti a temperatura ambiente.

Ora prepariamo l'impasto mettendo su un piano da lavoro la farina a fontana, il miele e il sale.
Aggiungere il lievito diluito nell'acqua amalgamate e versare il tutto nel poolish, versare sopra la farina e impastare senza aggiungere altra farina.
Versare l'impasto ottenuto in una ciotola grande cosparsa di olio e lasciare riposare per almeno un ora.
Ora rovesciate l'impasto sul piano di lavoro cosparso di semola. Fate delle strisce rettangolari, date una forma della ciabattina aiutandosi con i polpastrelli e mettetele in una teglia da forno foderata con la carta infarinata.
Coprite con un canovaccio e lasciate levitare ancora fino a raddoppiare il volume.
Infornare a forno caldo  a 220° per circa 20 minuti

Tempo indicativo di preparazione:45minuti
Tempo indicativo per la cottura: 20 minuti
Tempo totale della ricetta: 65 minuti



Il pane "Ciabatta" con il poolish di SARA PAPA

La magia della lievitazione 

Il Poolish è un impasto particolare che rende molto morbido il nostro pane.
SARA PAPA ci insegna come preparare le ciabattine






Sara Papa presenta il suo nuovo libro Pane, dolci e fantasia 
e se capitate a Roma Venerdì 12 Ottobre 2012 dalle ore 18.00
in Via del Corso 506  ci potremmo incontrare.

lunedì 8 ottobre 2012

SPAGHETTI AL PEPERONCINO AI SAPORI MEDITERRANEI



Quando l'ho vista sullo scaffale di un supermercato in un noto quartiere di Roma, non ho avuto dubbi ed ho pensato subito a questo piatto.
La pasta al peperoncino è una pasta secca ottenuta aggiungendo il peperoncino in polvere all'impasto.
Rossastra e piccante è adatta a questo sugo mediterraneo ricco di tonno, capperi, olive e pomodori secchi.
Io la definirei:
PIACERE MEDITERRANEO



Ingredienti per 4 persone:
-  400 gr. di spaghetti di semola al peperoncino
-  1 manciata di olive verdi piccanti
-  1 etto di pomodori secchi sott'olio
-  1 manciata di capperi
-  150 gr. di tonno sott'olio
-  prezzemolo
-  olio
-  pepe

Preparazione della ricetta:
Semplicissimo da far paura.
Far soffriggere n una padella  uno spicchio di aglio in un filo di olio e toglierlo. Aggiungere il tonno e subito dopo le olive tagliate a rondelle, i pomodori sfilettati, i capperi tritati  e del prezzemolo. Soffriggere il tutto per pochissimi minuti.
Scolare la pasta e mantecarla fuori dai fornelli. 
Ora impiattare e condire con prezzemolo e pepe fresco e un giro di olio. 
Buona quanto semplice

Tempo indicativo di preparazione:5 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 15 minuti
Tempo totale della ricetta: 20 minuti





Ecco gli ingredienti di questo fine stagione 




giovedì 4 ottobre 2012

PENNONI AL PESTO DI RUCOLA E GAMBERI

Conoscendo la mia passione per la cucina,
 invece di una mazzo di fiori, io  preferisco un mazzo di rucola.
Un pò amarognola e allora la dolcezza del gambero è l'ideale.
Ne è nato uno squisito connubio e un ottimo accostamento mare/terra,
 che ne esalta i sapori della nostra terra.
Ovviamente lo abbinato ad una pasta originale  dove tutti gli ingredienti ci si tuffano dentro.



Ingredienti per 4 persone:
-  400 gr. di penne grandi
-  2 manciate di rucola
-  20 gamberi
-  1 manciata di pinoli
-  50 gr. di pecorino
-  100 gr. di parmigiano
-  olio
-  pepe

Preparazione della ricetta:
Pulire  i gamberi dalle teste e il carapace. io ci faccio sempre una bisque velocissima. ( in un pentolino coprire i resti dei gamberi con acqua e un  pomodorino. Bollire e filtrare il sughetto).
In un padellino con un filo di olio colorare i gamberi per pochi minuti.
Ora iniziamo a prendere un contenitore e inseriamo una parte di rucola, i pinoli, i formaggi, l'olio ed iniziare a mixare, aggiungiamo i gamberi e del liquido della bisque, per non metterci troppo olio. Ora dobbiamo assaggiare e se il pesto  non risulta troppo amaro aggiungere altra rucola. Lasciatela abbastanza liquida.
Ora aggiungiamo il pesto nella padella con i gamberi e mantechiamo la pasta scolata.
Impiattiamo con un ciuffo di rucola e una spolverata di pepe.

Tempo indicativo di preparazione:5 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 15 minuti
Tempo totale della ricetta: 20 minuti



Tutti gli ingredienti per questa semplicissima ricetta.

Un consiglio, frullare a piccoli colpi per non ossidare la rucola.
Altrimenti diventerebbe nera.


Non rimane altro che mantecarci la pasta scolata