giovedì 21 marzo 2013

TAGLIATELLE AL NERO DI SEPPIA AI PROFUMI MEDITERRANEI,SU SALSA DI TONNO,POMODORI SECCHI, QUENELLE DI BUFALA D.O.P. E POLVERE DI OLIVE E CAPPERI.


Pasta Bufala e Fantasia!
La Mozzarella DOP nei Primi Piatti

Sono state le mie figlie, a spronarmi a partecipare a questo Contest.
  Ormai il blog fa parte della mia vita quotidiana e,  rispecchia il mio modo di vivere e il mio carattere
In fondo lo spirito della partecipazione è quello di sperimentare nuove ricette e conoscere altri fooblogger e
 confrontarsi con loro



Ingredienti per 4 persone:
-  400 gr. di Tagliatelle Nere del Pastificio Leonessa
-   300 gr. di tonno
-  300 gr.di Mozzarella Bufala Campana D.O.P.
-  25 pomodori secchi sott'olio
-  50 gr. di olive nere
-  2 cucchiai di capperi
-  basilico
-  olio
- peperoncino

Preparazione della ricetta:
Denocciolare le olive tagliarle a pezzi e metterle in forno  con i capperi fino a quando si saranno asciugati, quindi frullarli a polvere grossolana.
Tagliare a pezzi la mozzarella con delle foglie di basilico e frullarla in un mixer con un filo di olio e lasciare scolare dalla sua acqua. Tenere la mozzarella a temperatura ambiente.
In una padella fare rosolare uno spicchio di aglio e rimuoverlo, aggiungere il tonno con il suo olio e lasciare insaporire per pochi minuti. Salare e passare il tonno al mixer aggiungendo pochissimo siero della mozzarella per renderlo fluido.  Mettere il tonno in un biberon e tenere al caldo.
Ora mixare qualche pomodoro secco.
In una padella dove mantecheremo la pasta facciamo rosolare uno spicchio di aglio in olio e del peperoncino, togliamo l'aglio ed aggiungiamo metà salas di tonno, un pò di polvere di olive e capperi e i pomodori mixati, lasciare insaporire il tutto e quando la pasta sarà cotta, mantecarla in questo sughetto.
Non rimane altro che comporre il piatto.
Decorare il piatto con delle strisce di salsa tonnata, adagiarci un nido di TAGLIATELLE NERE ,decorare con due filetti di pomodoro , con la polvere di olive e infine adagiare un paio di Quenelle di MOZZARELLA CAMPANA D.O.P.

Tempo indicativo di preparazione:20 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 12 minuti
Tempo totale della ricetta: 32 minuti



Queste TAGLIATELE NERE sono speciali, credetemi, tengono la cottura mantenendo lo spessore e la loro integrità

La campionatura del PASTIFICIO ARTIGIANALE  di LEONESSA
Gli ingredienti di questa mia ricetta per la partecipazione al CONTEST

CONTEST PASTA BUFALA E FANTASIA


Pasta Bufala e Fantasia! 
La Mozzarella DOP nei Primi Piatti
“Fai arrivare Le Strade della Mozzarella nella tua cucina ed inventa la tua ricetta. Realizza un piatto che esprima perfettamente il tuo stile ai fornelli.
 Dai sfogo alla tua fantasia ma ricorda: per ogni ricetta deve essere presente come ingrediente la Mozzarella di Bufala Campana Dop e la Pasta Leonessa”.








Il termine "mozzarella" deriva dal verbo "mozzare", ovvero, l'operazione praticata ancora oggi in tutti i caseifici, che consiste nel maneggiare con le mani e con moto caratteristico il pezzo di cagliata filata e di staccare subito dopo con gli indici ed i pollici le singole mozzarelle nella loro forma più tipica: tondeggiante.





Per la mia ricetta che parteciperà al Contest ho scelto un formato classico ma aromatizzato.
Le "Tagliatelle Nere"

Banale dire che un prodotto è ottimo, ma solo provandolo si supera la "prova cottura" e chi ha avuto il privilegio di provare la pasta del "Pastificio Artigianale di Leonessa" sicuramente sa che quanto dico corrisponde alla realtà.

lunedì 18 marzo 2013

STRANGOZZI ALL'ORTICA SU UNA CREMA ALLO ZAFFERANO

Ad Arezzo...si ad Arezzo in un negozietto...tutte queste confezioni di strangozzi.
Ho subito pensato che questo formato di pasta sarebbe stata sbalorditiva, così mi sono deciso e ne ho comprate diverse confezioni di tutti i sapori.
Li ho associati subito ad un delicatissimo mix di mascarpone e ricottina.
Questi strangozzi di ortiche sono veloci da fare e mi sembrano interessanti come sapore  che come presentazione e consistenza di colori






Ingredienti per 4 persone:
-  400 gr. di Strangozzi alle ortiche
-   250 gr. di mascarpone
-  150 gr. di ricotta di pecora
-  mezzo bicchiere di latte
-  Pistilli di zafferano o 1 bustina
-  100 gr. di parmigiano reggiano intero

Preparazione della ricetta:
Fate sciogliere in un pentolino a fuoco bassissimo il mascarpone, la ricotta e il latte, quando tutto è diventato una crema aggiungere lo zafferano e rimestare. Tenere in caldo a bagnomaria.
Lessare gli Strangozzi, calcolate che ci vogliono circa 22 minuti, e la ricetta è terminata.
Mettete la crema di zafferano a specchio su un piatto che la contenga e al centro adagiarci gli strangozzi e guranire con il parmigiano grattuggiato al momento.
Semplicissima quanto gustosa

Tempo indicativo di preparazione:10 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 22 minuti
Tempo totale della ricetta: 32 minuti




Pochissimi ingredienti per questa ricetta deliziosa e profumata




Proprietà curative dell'ortica

Una delle principali proprietà dell'ortica è quella antianemica, infatti l'abbondanza di ferro e di clorofilla stimolano l'organismo a produrre globuli rossi rendendo così l'ortica un alimento ideale per chi presenta problemi di anemia; è depurativa, diuretica, tonificante e ricostituente. La creatina, contenuta in piccole dosi nell'ortica, ha come proprietà quella di facilitare le digestione e l'assimilazione dei cibi, in quanto facilita la secrezione del succo pancreatico.

Molto utile in presenza di diarrea o dissenteria, l'ortica ha anche proprietà antinfiammatorie sull'intestino; non solo è usata anche contro la caduta dei capelli e l'eliminazione della forfora in forma di decotto da frizionare ripetutamente sul cuoio capelluto. Le sue proprietà diuretiche e depurative aiutano l'organismo ad eliminare acidi, cloruri e colesterolo e proprio grazie a queste caratteristiche, l'ortica viene impiegata in caso di patologie come la gotta i reumatismi e l'artrite.






lunedì 11 marzo 2013

PASSATINA DI CANNELLINI CON DITALI AL FARRO, CAPESANTE E GOCCE DI PREZZEMOLO

Sono stato sempre molto incuriosito dagli abbinamenti legumi e molluschi,
ed è arrivato il momento di provare questa vellutata di cannellini
 accompagnati dalle capesante e ditali al farro.
Questo connubio l'ho trovato molto sfizioso, leggero 
ed si propone con una bella composizione.


Ingredienti per 4 persone:
-  gr.300 di cannellini lessati
-  gr.150 di ditali al farro
-  8 capesante
-  1 mazzo di prezzemolo
-  brodo vegetale
-  olio
-  pepe
-  aglio

Preparazione della ricetta:
In una padella con dell'olio rosolare uno spicchio di aglio e poi toglierlo, aggiungere i fagioli lessati, salare pepare e cuocere aggiungendo del brodo vegetale. Quando i fagioli sono cotti, frullarli con un mixer ad immersione, tenendo la crema morbida.
In un altro contenitore mettere un mazzetto di prezzemolo olio brodo vegetale e del parmigiano e frullare il tutto.  Ottenendo una giusta densità.
Pulire e sciacquare le capesante sotto l'acqua corrente e cuocerle in un padellino con un filo di olio pe due minuti da ambo le parti. Quindi scalopparle e tenere in caldo.
Scolate la pasta ed impiattate.
Versae a specchio la vellutata bollente con pochi ditali, un apio di capesante e delle gocce di salsa al prezzemolo.

Tempo indicativo di preparazione:10 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 15 minuti
Tempo totale della ricetta: 25 minuti

Pochi e semplici ingredienti ma di buona qualità.